informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Discussione Tesi di Laurea: Come Affrontarla

Commenti disabilitati su Discussione Tesi di Laurea: Come Affrontarla Studiare a L'Aquila

La conclusione del proprio percorso di studi universitario avviene con la discussione della tesi. Si tratta, infatti, del passo finale che ogni studente deve compiere per essere proclamato dottore nel proprio campo.

Le discussioni tesi possono avvenire secondo due circostanze:

1. a porte chiuse: dove ci sono i candidati, la commissione, e qualche testimone (di solito interno all’amministrazione universitaria);
2. a porta aperte: dove, oltre alla commissione esaminatrice, ci sono gli altri candidati e i parenti.

Molte università stanno optando per la discussione a porte chiuse delle tesi triennali, riservando quella aperta al pubblico per le tesi specialistiche e quinquennali (o a ciclo unico).

Questo per due ordini di ragioni. Il primo è che si dà sempre più importanza, sia da parte dei docenti che da parte del mercato del lavoro, ad un percorso di studi specialistico; il secondo perché le tesi di un corso di laurea triennale sono, nella maggior parte dei casi, tesi compilative e che richiedono un lavoro minore rispetto ad una tesi sperimentale propria di un percorso di studi magistrale.

Vediamo ora in cosa consiste la discussione della tesi di laurea e come affrontarla per ottenere un punteggio soddisfacente.

Come preparare un discorso

La prima cosa da fare prima di discutere la tesi è prepararsi un discorso. Cerchiamo di capire meglio…

La discussione della tesi è un discorso generale, riassuntivo e informativo, sul lavoro svolto durante il periodo di analisi e scrittura. Quindi è necessario preparare un vero e proprio discorso, un riassunto del vostro elaborato che descriva efficacemente il tutto.

Il discorso va preparato seguendo alcuni criteri:

  • sintesi;
  • semplicità;
  • contestualizzazione.

Il tempo a disposizione per la discussione non è molto, quindi bisogna essere sintetici nell’esposizione cercando di incastrare il tutto in un discorso che non superi i 10 minuti totali.

Non serve parlare veloce per dire tutto. Il vostro obiettivo è farvi capire dalla commissione d’esame e dall’eventuale pubblico presente. Come fare?

Sfogliate la vostra tesi e cercate di capire quali sono gli elementi che possono essere tagliati fuori dal discorso. Per esempio, soffermatevi giusto un paio di minuti sulla descrizione del quadro di riferimento in modo da dare più spazio all’argomento di studio e alla vostra analisi.

L’esposizione della tesi di laurea deve essere, poi, semplice. Non serve utilizzare termini difficili (a meno che non siano tecnici) o periodi contorti per dimostrare di saper parlare. La semplicità è la chiave per essere efficacemente compresi.

Così come è necessario contestualizzare il discorso nel vostro campo di studi, in modo da dimostrare alla commissione di aver svolto un lavoro coerente con il percorso svolto.

Come iniziare la discussione della tesi di laurea

Preparato il discorso è opportuno anche preparare una presentazione della tesi che vi servirà molto durante il vostro speech.

Al momento della discussione, il vostro relatore vi introdurrà alla commissione e al pubblico con qualche parola sull’argomento scelto per la stesura dell’elaborato. È bene ascoltare attentamente le parole del professore perché mentre parlate potrete far riferimento a qualcosa detta da lui proprio durante questa breve introduzione.

Iniziare la discussione con un “grazie professore” rende il tutto più colloquiale, cosa che la discussione è: si tratta di spiegare, anche ai non esperti, il lavoro svolto pur essendo un momento istituzionale.

Affinché possiate efficacemente discutere il vostro elaborato, vi consigliamo di dare uno sguardo a questa guida su come parlare in pubblico e cercare di applicare il meglio possibile i consigli dati.

Le domande della commissione

La commissione esaminatrice è composta da:

  • presidente;
  • relatori;
  • correlatori (se presenti, ma si tratta di una procedura che si sta spostando sempre più verso le magistrali).

Se presente, il correlatore farà una domanda al candidato. In caso contrario uno dei membri della commissione porrà una domanda, tendenzialmente su qualcosa che non gli è chiaro o su qualcosa coerente col suo campo di studi.

È bene quindi arrivare preparati alla discussione anche su eventuali domanda da parte dei docenti. Con le date e gli orari dell’esposizione vengono anche pubblicati i nomi di coloro che faranno parte della commissione. Quindi bisogna informarsi su qual è il loro campo cercando di prevedere qualche domanda da parte loro e prepararsi una risposta. Oppure si può integrare già questa previsione nel proprio discorso, così da evitare le domande.

Per le università telematiche la discussione della tesi avviene in sede. Si tratta pur sempre di un momento di rilievo per lo studente e dunque è bene farlo in pubblico. La discussione tesi di Unicusano avviene, dunque, secondo le modalità di un tradizionale ateneo e tutto secondo i criteri visti sopra.

Informativa ai sensi dell'art. 13 del Decreto Legislativo n. 196/2003

"Codice in materia di protezione dei dati personali" 

Tenuto conto dell'obbligo di informativa nei confronti degli interessati in relazione al trattamento dei dati personali degli studenti, l'Unicusano Università  Telematica Roma, con sede in Roma, in Via Don Carlo Gnocchi 3, in qualità  di titolare del trattamento dei dati Le fornisce le seguenti informazioni:

  1. I dati personali (nome, cognome, indirizzo email, numero di telefono), raccolti attraverso la compilazione del form o al momento dell'immatricolazione, i dati connessi alla carriera universitaria e comunque prodotti dall'Università Telematica nell'ambito dello svolgimento delle sue funzioni istituzionali, saranno raccolti e trattati, nel rispetto delle norme di legge, di regolamento e di principi di correttezza e tutela della Sua riservatezza, per finalità connesse allo svolgimento delle attività istituzionali dell'Università , in particolare per tutti gli adempimenti connessi alla piena attuazione del rapporto didattico ed amministrativo con l'Università ;
  2. Il trattamento sarà  effettuato anche con l'ausilio di mezzi elettronici o comunque automatizzati e può consistere in qualunque operazione o complesso di operazioni tra quelle indicate all'art. 1, comma 2, lettera b) della legge (per trattamento si intende "qualunque operazione o complesso di operazioni svolte con o senza l'ausilio di mezzi elettronici, o comunque automatizzati, concernenti la raccolta, la registrazione, l'organizzazione, la conservazione, l'elaborazione, la modificazione, la selezione, l'estrazione, il raffronto, l'utilizzo, l'interconnessione, il blocco, la comunicazione, la diffusione, la cancellazione e la distribuzione dei dati");
  3. I dati personali saranno inoltre comunicati e diffusi dall'Università  attraverso i propri uffici - sia durante la carriera universitaria dell'interessato che dopo la laurea - a soggetti, enti ed associazioni esterni, per iniziative di orientamento lavoro (stage) e per attività  di formazione post-laurea;
  4. I dati personali potranno essere comunicati ad altri soggetti pubblici quando la comunicazione risulti comunque necessaria per lo svolgimento delle funzioni istituzionali dell'Università  richieste dall'interessato, quali, ad esempio, organi pubblici preposti alla gestione di contributi per ricerca e borse di studio;
  5. Informazioni relative ai laureati, ovvero nominativo, data di nascita, indirizzo, numero di telefono, titolo della tesi e voto di laurea, saranno immesse sulla rete per consentire la diffusione dei dati nell'ambito di iniziative di orientamento di lavoro e attività  di formazione post-laurea.
  6. Per disattivare le future comunicazioni dirette con UNICUSANO o richiedere la cancellazione dei dati personali raccolti può rivolgersi al responsabile del trattamento dei dati personali presso UNICUSANO, via Don Carlo Gnocchi 3, 00166 Roma o inviare una mail con la richiesta di cancellazione all'indirizzo informazioni@unicusano.it. Nei confronti dell'UNICUSANO Università Telematica Roma, Lei potrà  esercitare i diritti previsti dall' art. 7 del Decreto Legislativo n.196/2003, rivolgendosi al responsabile del trattamento dei dati personali presso UNICUSANO, via Don Carlo Gnocchi 3, 00166 Roma.