informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come cercare lavoro all’estero: guida completa per neolaureati

Commenti disabilitati su Come cercare lavoro all’estero: guida completa per neolaureati Studiare a L'Aquila

Come cercare lavoro all’estero? Domanda lecita ma, soprattutto, domanda al passo coi tempi. Qua si tratta, infatti, di capire come è cambiato il mercato del lavoro. Non solo in Italia non si cercano più figure tuttologhe e con una preparazione teorica ma le opportunità di lavoro all’estero sono aumentate esponenzialmente anche per i ragazzi nostrani. La generazione dei Millenials sa già che a casa ci tornerà solo per le vacanze e per le feste comandate perché il livello medio di stipendi che gira da noi è a tratti imbarazzanti e le chance di fare carriera nelle grandi aziende o, peggio, nella istituzioni sono rarissime e spesso ancora legate a logiche di lottizzazioni politiche. Non si sa quel che resterà della penisola. E’ certo, però, che, a laurea conseguita, dovete guardarvi intorno a 360 gradi. Vi va? Ecco qualche consiglio davvero utile. Buona lettura.

Come cercare lavoro all’estero? Materia interessante ma ancor più interessante è che voi vogliate conoscerla. Bravi, avete capito che il mondo dopo le Alpi esiste e che aspetta il vostro talento. Ecco un decalogo di come trovare lavoro fuori Italia:

  1. Dedicate tempo e risorse agli annunci su motori di ricerca dedicati al lavoro
    Perché da noi sono pochi usati ma all’estero i cacciatori do teste li usano come strumenti preziosi;
  2. Contattate direttamente l’azienda che vi interessa
    Perché potrebbe essere la mossa vincente se avete le competenze specifiche e una forte motivazione che fa gioco al core business della company;
  3. Rivolgetevi al servizio “Stage & Job Opportunities” di Unicusano
    Perché c’è una formazione che vi aspetta dopo la laurea che vi servirà per arrivare davvero appetibili al mercato del lavoro estero;
  4. Chiedete a chi organizza corsi di italiano
    Perché, spesso, chi sta da noi per un periodo preciso di tempo poi torna a casa magari portandosi dietro qualche risorsa umana di valore;
  5. Guardate la bacheca degli ostelli
    Perché, seppur sia un posto atipico, a volte le associazioni no profit cercano anche in quel modo nuovi laureati da coinvolgere;
  6. Create una vostra attività
    Perché vi aiuterà a gestire meglio il tempo morto in attesa di altro e vi darà qualcosa di cui parlare al momento dell’agognato colloquio;
  7. Rendete il vostro profilo LinkedIn irresistibile
    Perché da noi tendiamo, invece, a considerarlo lo specchio di un curriculum vitae quando invece offre chances maggiori per mettersi in mostra;
  8. Scambiate il posto di lavoro con un ragazzo straniero
    Perché tra coetanei c’è più voglia di fare esperienza e c’è anche una maggiore solidarietà in quanto si conoscono e si comprendono le esigenze;
  9. Candidatevi alla scuola di lingue dove avete studiato
    Perché potrebbe essere un modo per migliorare ancora la lingua, avere un’entrata economica e rimpinguare la rete di contatti di stranieri che vi serve;
  10. Affidatevi al networking
    Perché solo con lo scambio si esce dalla massa e si rischia anche di imparare cose nuove.

Agenzie per trovare lavoro fuori dall’Italia

Non siete soli nella vostra ricerca di uscire dall’Italia per lavorare. C’è la struttura di un’università che considera questa ipotesi per voi tutt’altro che peregrina e ci sono anche molte agenzie per trovare lavoro all’estero.

Ecco una lista non completa ma utile per farsi un’idea:

  • Jobcentre Plus
  • Department for Employment & Learning (DEL) Northern Ireland
  • JobActive;
  • Jobs – Emplois;
  • Агенция по заетостта;
  • Дирекция;
  • Regione di Lovech;
  • Regione di Plovdiv;
  • Regione di Botevgrad;
  • Ufficio di Sliven.

Quali sono i servizi delle agenzie di lavoro all’estero? Conoscerli vi sarà utile per la vostra carriera ma anche per capire quanto ci si debba muovere da neolaureati invece di pensare solo alla festa di laurea e a riposarsi. A prescindere da quanto variano le diverse offerte, in tutte potrete trovare consigli su come compilare il curriculum vitae europeo, come trovare annunci di lavoro e, soprattutto, come capire le leggi relative al mondo del lavoro nella nazione che vi interessa.

Usare i social network per lavorare all’estero è ancora più intelligente. Ci sono moltissimi gruppi specifici su Facebook, c’è LinkedIn ma anche Instagram sta dando il suo contributo. In che senso? Dalle foto e dai racconti delle diverse IG Stories dei neolaureati, infatti, potrete capire “dal basso” come gira veramente il mercato in quel paese, come si vive e qual è la qualità di socializzazione che vi aspetta. Sarebbe come avere tanti buchi della serrature dentro cui sbirciare. Fatelo.

Lo strumento del tirocinio

Prezioso nel rispondere a chi si chiede come cercare lavoro all’estero è lo strumento del tirocinio extracurriculare di Unicusano. Si tratta di un’esperienza lavorativa per i neolaureati che è circoscritta nel tempo ed ha l’importante funzione di farvi mettere la prima voce al vostro per ora esangue curriculum vitae.

Quale aziende scegliere ve lo spiega lo staff dell’Ateneo in base ad un’attenta analisi delle vostre skills e in base ad una lista di imprese papabili già ben filtrate da noi per evitarvi la spiacevole sensazione di scoprire di aver perso tempo con buffoni quando ormai è troppo tardi.

Come cercare lavoro all’estero è materia complessa ma avete iniziato a mettere un piede dentro. Ora, per metterci dentro un altro piede, dovete continuare a lavorare per voi stessi. Cioè? Cioè cercando informazioni, dati e link anche attraverso il porci domande precise sul nostro form informativo o il leggere con costanza e curiosità (dote primaria nel mondo moderno) gli articoli del nostro blog accademico della città dell’Aquila.

 

 

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali