informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Creare video online: i migliori programmi da conoscere

Commenti disabilitati su Creare video online: i migliori programmi da conoscere Studiare a L'Aquila

Creare video online? E’ una competenza facile da acquisire grazie ai tanti tools per editare video presenti in rete e grazie a diversi social network come Instagram e Facebook che la incoraggiano. Se volete imparare anche voi, perché avete una montagna di scatti che vorreste utilizzare per creare un bel filmato da mostrare ad amici, parenti e colleghi di lavoro ma non avete voglia (o modo) di installare o comprare software video ad hoc, c’è una bella novità. Potrete fare molto direttamente in rete, scordandovi del tutto il remoto. Ecco perché ci sembra interessante (e quindi importante) redarre una guida che vi illustri quali operazioni e passaggi eseguire per fare video online. Prima di entrare nel vivo della questione ci preme fare una premessa doverosa: non è nulla di complicato e di sicuro sarete presto pronti a spiegare quali passaggi effettuare anche a tutti i vostri amici desiderosi di una dritta in merito. Pronti? Buona lettura e, poi… buona visione.

Creare video online è una pratica sempre più utile. A prescindere dal titolo di studio che avete (o che state provando ad avere), sempre più aziende sono sui social network. Questo significa che hanno bisogno di professionisti in grado di comunicarle anche attraverso il visual. Saper gestire video agilmente, direttamente in rete, non può che essere, quindi, una skill appetita ed appetibile da non perdere.

Al momento questi sono i 2 tool per editare video online più in voga:

  1. Stupeflix, è gratuito e gira su qualsiasi browser sotto qualsiasi sistema operativo. Collegandovi alla pagina iniziale, vi basterà cliccare su “Make a free video” al centro dello schermo per iniziare. A questo punto dovete scegliere un tema per dare vita alla creazione facendo click su uno dei tanti disponibili e potendone, ovviamente, visualizzarne l’anteprima. Se il tema scelto è ok, dovrete pigiare sul pulsante blu “Make a video” per selezionarlo definitivamente. Una volta registrati al sito (tramite Facebook, Google o email), potrete accedere all’editing vero e proprio. Pigiate sul tasto “+”, collocato in alto a sinistra in corrispondenza della dicitura “Add Photos, Videos & Texts”, e procedete facendo, poi, click sulla voce “Add Photos & Videos” nel menu che andrà ad aprirsi. In questo modo potrete selezionare le foto e i video che desiderate aggiungere alla vostra creazione e il gioco sarà fatto.
  2. Molto buono per creare video online è anche WeVideo. Come funziona? Per prima cosa, collegatevi al sito Internet ed effettuate la registrazione al servizio (sempre scegliendo se farlo con Facebook, Google o email). Poi cliccate su “Try it” per evitare di sottoscrivere un abbonamento per l’utilizzo del servizio. Significa che potrete creare video con una durata limitata di 5 minuti al mese e che potranno essere esportati solo video a una risoluzione massima di 480p. Per iniziare, però, va bene. Nella schermata che si apre, fate infine click sulla dicitura “Personal” per indicare che userete il servizio solo per scopi personali. Nella finestra di benvenuto, chiudete il tutorial facendo click sulla “X” e sarete così pronti a entrare nel vivo dell’azione lanciandovi in grandi creazioni.

Diventare videomaker

E’ chiaro che, se state leggendo una guida su come creare video online, sia probabile che vogliate anche diventare videomaker. Il periodo è buono, considerata la velocità con cui alcuni Youtubers diventano famosi e, spesso, anche ricchi. Una differenza di base da tenere a mente, però, è che saper fare un video e metterlo online non significa essere Youtuber. Tra le caratteristiche di uno Youtber, infatti, c’è la capacità:

  • di creare una community;
  • di comunicare con hashtag e post il proprio lavoro;
  • di ampliare il consenso grazie a tecniche di tag e di campagne SEO mirate.

Prima di decidere se volete essere i nuovi Fabio Rovazzi, però, segnatevi almeno gli accessori da videomaker che dovete avere.

Un cavalletto

La stabilizzazione delle immagini segna il livello di qualità del vostro lavoro. Ne potrete acquistare di ogni dimensione e prezzo e dovete sapere che anche a 15 euro avete un prodotto utile alla causa. Per smartphone (ma anche per fotocamere non troppo pesanti) c’è il GorillaPod che è molto comodo in quanto snodabile e con piedini magnetici che permettono di attaccarlo su superfici di metallo.

Un microfono

La qualità delle immagini non è basilare se la forza della storia che volete raccontare si regge in piedi da sola. La qualità dell’audio, invece, può incidere molto. I rumori di fondo sono un rischio notevole che dovete imparare a controllare con un buon microfono professionale. Per lo smartphone ci sono microfoni molto piccoli ed economici come il Belkin. Nel caso di videocamere,  il consiglio è il VideoMic della Rode. Economico e di buona qualità.

Diventare video editor

Se avete deciso che il vostro destino sia diventare videomaker, allora il passo successivo è avere anche know-how da video editor. Se siete alle prime armi, il consiglio è di scaricarvi ed usare:

  • iMovie per Mac:
  • iLife per Windows.

Entrambi hanno un funzionamento facilissimo. Vi basterà trascinare e spostare i vari elementi per comporre il vostro video, per poi aggiungere tracce audio ed effetti. Non solo questi software vi permetteranno di realizzare i vostri video con estrema immediatezza ma vi daranno anche una preparazione basilare per potervi avvicinare, in un futuro prossimo, a software più professionali e completi. Tipo? Per esempio Adobe Premiere, disponibile sia per Mac che per Pc.

Come fare editing video

Abbiamo visto come lavorare i video sul web e come acquisire competenze da videomaker ma il gusto nel montaggio è qualcosa di soggettivo e di difficile da trasmettere. Di certo esistono delle chicche da tenere a mente, però, che vi tengono nella sfera della qualità minima per essere presi in considerazione dagli spettatori.

Ecco consigli per montare un video.

Numerare le riprese fatte

Fare l’edizione del girato è una prassi fondamentale. Mettete a zero il nastro e il contagiri, guardate le riprese e scrivete su un blocchetto il numero di tempo, o contagiri, corrispondente ad ogni sequenza, da inizio a fine stacco, con la relativa descrizione tipo “00,03, 25 = primo piano della nonna” o “zoom indietro;00,04,02 = cane dorme sotto tavolo, passa Leo, entra palla”. A telecamere spente vi metterà in condizione di ritrovare velocemente la ripresa che cercate e, prima ancora, di avere uno schema di quel che avete girato.

Progettare e scrivere il montaggio

Simile al passaggio sopra, l’ordine nel girare è l’ordine nel montare. Segnatevi le sequenze con accanto la “posizione tempo” sul nastro (time code) e le informazioni utili a capire da che “frame” (fotogramma video) partire e con quale “frame” staccare. Cercate di immaginarvi come lo realizzerete. Controllate la durata delle sequenze scelte e, qualora la somma dei tempi superi i 15 minuti, cercate di impegnarvi a tagliare.

Non sottovalutare i titoli

Come in un articolo di giornale, un titolo dà il senso a quello che viene visto. Ecco perché dovete cercare titoli personalizzati e non semplicemente vaghi. Tenete a mente che la tecnica di titolazione deve essere inerente al tema trattato e fate sempre attenzione alle diverse titolazioni usate nei vecchi film o in tv per rubare (in senso buono) creatività che funziona. Ricordate che c’è la seguente distinzione:

  • titoli di testa;
  • titoli di coda.

Qua, invece, una clip sui consigli per velocizzare l’editing video vostro:

Creare video online adesso non è più un mistero. Da qua a dire che lo sapete fare con professionalità, però, ce ne passa e la ragione è che dovete assolutamente buttare dentro ore di esperienza e di lavoro sui tools. La strada, però, è aperta e presto potrete dire la vostra in merito. Nel frattempo non dimenticate chi siete e dove volete andare e cioè studenti che vogliono conseguire una laurea. Per essere sempre informati sulla vostra formazione e su come cambi il mondo del lavoro intorno ad essa, non perdetevi le news degli articoli del nostro blog accademico della città dell’Aquila. Se poi avete domande precise, ce le potrete fare in ogni momento, quando vorrete, attraverso il nostro form informativo.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali