informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Diritto ambientale: tutto quello che devi sapere

Commenti disabilitati su Diritto ambientale: tutto quello che devi sapere Studiare a L'Aquila

Sei curioso di conoscere qualcosa in più sul diritto ambientale?

In questa guida ti spiegheremo che cos’è il diritto dell’ambiente, cosa si intende per tutela del territorio e quali studi possono essere utili per capire più da vicino queste tematiche.

Per diritto ambientale intendiamo quella branca del diritto che si occupa della tutela e salvaguardia dell’ambiente. Può riferirsi a contesti internazionali, nazionali o internazionali.

Tra le tematiche oggetto d’interesse del diritto ambientale, le fonti di energia, la tutela del mare, del suolo e delle acque, lo smaltimento e la gestione dei rifiuti.

Vediamo ora nel dettaglio che cos’è il diritto ambientale e quale percorso accademico può esserti utile per diventare esperto in questo campo.

Che cos’è e a cosa si riferisce il diritto ambientale

Dalla definizione alle sue declinazioni territoriali, ecco tutto quello che devi sapere sul diritto ambientale.

Che cos’è il diritto ambientale?

Come abbiamo accennato, il diritto ambientale è quella branca del diritto che si occupa della tutela e della salvaguardia dell’ambiente.

Si tratta in realtà di una disciplina ibrida, perché racchiude al suo interno strumenti di diritto amministrativo e penale.

Per quanto riguarda la nostra Costituzione, fino alla riforma del 2001 non si era mai parlato propriamente di ambiente. Con l’introduzione del termine nell‘art. 117, la materia è diventata di competenza statale, escludendo de facto le Regioni.

Tuttavia, la Corte Costituzionale, nella sentenza n. 407/2002, ha stravolto completamente questa impostazione. Ciò perché nel diritto ambientale sono ascrivibili tematiche come la tutela della salute e il governo del territorio, intese come materie di competenza concorrente fra Stato e Regioni.

Dunque, in sintesi, le Regioni hanno la possibilità di intervenire sul tema del diritto ambientale.

Cosa disciplina il diritto ambientale

Il diritto ambientale interviene nella gestione e nella tutela di diversi settori. Per citarne alcuni:

  • Smaltimento e gestione dei rifiuti;
  • Tutela delle acque e dei mari;
  • Tutela dell’aria e inquinamento atmosferico;
  • Fonti di energia.

Sulla gestione dei rifiuti, il diritto ambientale pone le sue regole per far sì che i soggetti coinvolti smaltiscano i rifiuti senza procurare danni all’ecosistema e rispettando tutti i principi regolatori in materia. Ad esempio, per lo smaltimento di materiali pericolosi, è previsto un certo iter procedurale.

Per quanto riguarda la tutela delle acque, la legislazione ambientale impone controlli e divieti per evitare che sostanze inquinanti entrino in contatto con i nostri mari. L’obiettivo è quello di salvaguardare la nostra salute e l’ecosistema, evitando procedure pericolose come lo smaltimento di rifiuti nelle acque.

La tutela dell’aria è un tema altrettanto importante per il diritto ambientale, poiché è di fondamentale importanza evitare le fonti di inquinamento atmosferico che danneggiano e saturano l’aria che respiriamo. Ad esempio, ci sono delle leggi ad hoc sulle emissioni di gas serra e sul controllo di sostanze nocive all’interno dell’aria.

Infine, per quanto riguarda le fonti di energia, il diritto ambientale si occupa di stabilire norme e divieti per la produzione e l’estrazione di energie non rinnovabili e rinnovabili.

Diritto ambientale: master Unicusano

Conoscere nel dettaglio tutto ciò che ruota intorno al diritto ambientale è il tuo sogno?

Il Master di II Livello in Diritto ambientale e tutela del territorio dell’Università Niccolò Cusano è la soluzione perfetta per te.

La didattica del master, erogata online grazie ad una piattaforma di e-learning, è stata messa a punto dai migliori esperti del settore, che hanno portato all’interno del percorso di studi anni di esperienza sul campo.

Il master ha come obiettivo quello di formare specialisti sui principali temi del diritto ambientale nazionale, approfondendo al contempo tutte le normative europee circa la tutela del territorio.

Il corso di studi fornirà agli studenti un fitto bagaglio tecnico-giuridico, con un focus particolare su tutto ciò che concerne le problematiche relative alla salvaguardia del suolo, delle acque e del paesaggio, nonché lo sviluppo di nuove forme di energia come le rinnovabili.

Per iscriversi al Master è richiesto il possesso di almeno uno di questi titoli:

  • Laurea conseguita secondo gli ordinamenti didattici precedenti il decreto ministeriale 3 novembre 1999 n. 509;
  • Lauree specialistiche ai sensi del D.M. 509/99 e lauree magistrali ai sensi del D.M.270/2004.

Durante il master verranno affrontati argomenti come:

  • La nozione di ambiente nel diritto comunitario, internazionale e costituzionale;
  • Il codice dell’ambiente;
  • Il danno ambientale;
  • L’informazione e il diritto di accesso in materia ambientale;
  • La valutazione di impatto ambientale (VIA);
  • La valutazione ambientale strategica (VAS);
  • L’autorizzazione integrata ambientale (AIA);
  • La disciplina dei rifiuti: dalle origini al Codice dell’ambiente;
  • Le mobili frontiere della definizione di rifiuto;
  • I modelli organizzativi del ciclo integrato dei rifiuti;
  • La bonifica dei siti contaminati;
  • Le fonti di produzione energetica;
  • Le energie rinnovabili;
  • L’efficienza energetica e ambientale e gli strumenti premiali: certificati verdi e certificati bianchi;
  • L’acqua come oggetto di tutela nazionale e sovranazionale;
  • La tutela del suolo;
  • La lotta all’inquinamento atmosferico ed ai cambiamenti climatici;
  • Tutela delle biodiversità ed aree naturali protette.

Hai le idee più chiare su che cos’è e a cosa serve il diritto ambientale?

Per ricevere ulteriori informazioni su questo master o sui corsi di laurea Unicusano a L’Aquila, contattaci o chiama il numero verde 800.98.73.73

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali