informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Meditazione mindfulness: che cos’è e perché può aiutarvi

Commenti disabilitati su Meditazione mindfulness: che cos’è e perché può aiutarvi Studiare a L'Aquila

Meditazione mindfulness? Non è solo una moda e, soprattutto, per voi studenti non deve essere solo un modo per strizzare l’occhio all’Oriente. Stare sui libri all’università genera stress, è comprovato ed è indubbio, per cui è molto importante non mettere la testa nella sabbia su questo problema ma prenderne atto per cercare, quindi, soluzioni concrete. Oltre alla corretta gestione del tempo libero dopo un esame universitario, anche la fase dell’apprendimento merita attenzione. Vedrete che, se affronterete le materie forti di un autocontrollo reale, tutto sarà più semplice. Siete giovani ed è normale che i giovani non si sappiano conoscere al 100%. Ora però, nel vostro percorso di crescita che inizia al momento dell’iscrizione ad un corso di laurea e si completa quando venite nominati dottori, dovete aggiungere le tecniche base su come rilassarsi durante la preparazione. Ecco la mini-guida che fa per voi.

La meditazione mindfulness è una disciplina in forte crescita. E’ indubbio che ci sia una componente di moda (capita per ogni cosa) ma la moda attecchisce perché il terreno è fertile. Andiamo tutti di fretta e non ci guardiamo più dentro. Forse è giunto il momento di aumentare l’introspezione per trovare un nuovo e più solido equilibrio.

Se siete studenti, poi, tutto questo discorso vale ancora di più. Gli anni all’università sono belli e resteranno indimenticabili per sempre ma sono anche molto duri. Ci si aspetta tanto da voi e ci si aspetta anche una forte crescita caratteriale. Usate tutti i mezzi possibili per riuscirci. La mindfulness è uno di essi.

Tecnicamente si tratta di una parola inglese che significa “consapevolezza” ma in un senso preciso. Quale lo spiega bene Jon Kabat-Zinn, uno dei pionieri di questo approccio, in queste parole: “Mindfulness significa prestare attenzione, ma in un modo particolare: con intenzione, al momento presente e in modo non giudicante”. Altri dicono che sia “un modo per coltivare una più piena presenza all’esperienza del momento, al qui e ora”.

Il legame con la meditazione in senso oggettivo è forte. Perché meditazione può anche essere ricerca della consapevolezza che, non a caso, è una delle principali tradizione meditative del buddhismo classico e consiste proprio nel proporre un livello iniziale di pratica di meditazione che sia adeguato e adatto a contesti quotidiani.  Si lavora, in sintesi, sull’esperienza di vita normale che esperite tutti i giorni. Lo scopo della meditazione mindfulness è darvi un supporto a mettervi in una diversa relazione col disagio, che prima o dopo, in un modo o nell’altro, tutti sperimentiamo. Lo studente vive costantemente col disagio: delle lezioni che non sempre capisce, dell’esame che teme di non passare, del rapporto col docente di amore e odio. Questa potrebbe essere una soluzione per calmarsi e, quindi, rendere di più.

Come si fa meditazione

Ci perdonerete la semplificazione. Sappiamo che come si fa meditazione non è qualcosa che si possa spiegare in poche righe, alcuni monaci tibetano impiegano una vita a capirlo. Noi vogliamo solo dare delle tecniche base per meditare a casa. Eccole:

  1. Seguite il vostro respiro;
  2. Liberate la mente;
  3. Ripetete un mantra;
  4. Concentratevi su un semplice oggetto visivo;
  5. Praticate la visualizzazione;
  6. Eseguite una scansione del vostro corpo;
  7. Provate la meditazione del chakra del cuore;
  8. Provate le meditazione camminata.

Perché fare meditazione

Acquisire in modo corretto le pratiche della meditazione mindfulness non sarà immediato. Noi, però, vi spingiamo a farlo. Per farvi capire quanto aiuterà la vostra carriera accademica, ecco alcune chiare ed incontrovertibili ragioni sul perché fare meditazione:

  • Il dolore fisico si allevia, perché vi concentrate su altro;
  • Il sistema immunitario migliora, perché abbassate il livello di stress che lo mina;
  • La fiducia in voi stessi cresce, perché rimetterete a fuoco le vostre potenzialità;
  • I rapporti sociali si ravvivano, perché avrete meno ansia di dimostrare la vostra superiorità sui simili;
  • La concentrazione sarà più solida, perché sarà allenata come un muscolo e sarà, quindi, più solida.

Ricordatevi, inoltre, che lo stato di calma e di tranquillità aiuta a stimolare alcuni talenti nascosti spesso messi in secondo piano durante periodi di forte stress. Per esempio, per essere creativi è necessario un buon equilibrio tra pace e dinamicità, raggiungibile facilmente grazie alla meditazione. Non solo, anche la felicità emotiva è un altro punto che dev’essere fortemente esplorato durante la meditazione. In molti affermano, non a caso, che chiunque mediti senta subito una felicità interiore giustificata dall’assenza di caos e la mancanza di stress.

Se avete voglia di entrare ulteriormente nelle tecniche della meditazione mindfulness, sappiate che il web è pieno di informazioni e tutorial a riguardo e che esistono tantissimi libri di testo sul tema. Noi continueremo a trattare l’argomento legato alla gestione del tempo libero che ogni studente deve praticare e ai trucchi per migliorare la propria produttività sui libri. Meno ansia significa, infatti, più resa. Non vi resta che continuare a seguirci. Dove? Attraverso gli articoli del nostro blog accademico della città dell’Aquila ma anche attraverso il nostro form informativo la cui funzione è proprio di mettervi in contatto con noi per domandarci tutto quello che potrebbe servirvi di conoscere.

Informativa ai sensi dell'art. 13 del Decreto Legislativo n. 196/2003

"Codice in materia di protezione dei dati personali" 

Tenuto conto dell'obbligo di informativa nei confronti degli interessati in relazione al trattamento dei dati personali degli studenti, l'Unicusano Università  Telematica Roma, con sede in Roma, in Via Don Carlo Gnocchi 3, in qualità  di titolare del trattamento dei dati Le fornisce le seguenti informazioni:

  1. I dati personali (nome, cognome, indirizzo email, numero di telefono), raccolti attraverso la compilazione del form o al momento dell'immatricolazione, i dati connessi alla carriera universitaria e comunque prodotti dall'Università Telematica nell'ambito dello svolgimento delle sue funzioni istituzionali, saranno raccolti e trattati, nel rispetto delle norme di legge, di regolamento e di principi di correttezza e tutela della Sua riservatezza, per finalità connesse allo svolgimento delle attività istituzionali dell'Università , in particolare per tutti gli adempimenti connessi alla piena attuazione del rapporto didattico ed amministrativo con l'Università ;
  2. Il trattamento sarà  effettuato anche con l'ausilio di mezzi elettronici o comunque automatizzati e può consistere in qualunque operazione o complesso di operazioni tra quelle indicate all'art. 1, comma 2, lettera b) della legge (per trattamento si intende "qualunque operazione o complesso di operazioni svolte con o senza l'ausilio di mezzi elettronici, o comunque automatizzati, concernenti la raccolta, la registrazione, l'organizzazione, la conservazione, l'elaborazione, la modificazione, la selezione, l'estrazione, il raffronto, l'utilizzo, l'interconnessione, il blocco, la comunicazione, la diffusione, la cancellazione e la distribuzione dei dati");
  3. I dati personali saranno inoltre comunicati e diffusi dall'Università  attraverso i propri uffici - sia durante la carriera universitaria dell'interessato che dopo la laurea - a soggetti, enti ed associazioni esterni, per iniziative di orientamento lavoro (stage) e per attività  di formazione post-laurea;
  4. I dati personali potranno essere comunicati ad altri soggetti pubblici quando la comunicazione risulti comunque necessaria per lo svolgimento delle funzioni istituzionali dell'Università  richieste dall'interessato, quali, ad esempio, organi pubblici preposti alla gestione di contributi per ricerca e borse di studio;
  5. Informazioni relative ai laureati, ovvero nominativo, data di nascita, indirizzo, numero di telefono, titolo della tesi e voto di laurea, saranno immesse sulla rete per consentire la diffusione dei dati nell'ambito di iniziative di orientamento di lavoro e attività  di formazione post-laurea.
  6. Per disattivare le future comunicazioni dirette con UNICUSANO o richiedere la cancellazione dei dati personali raccolti può rivolgersi al responsabile del trattamento dei dati personali presso UNICUSANO, via Don Carlo Gnocchi 3, 00166 Roma o inviare una mail con la richiesta di cancellazione all'indirizzo informazioni@unicusano.it. Nei confronti dell'UNICUSANO Università Telematica Roma, Lei potrà  esercitare i diritti previsti dall' art. 7 del Decreto Legislativo n.196/2003, rivolgendosi al responsabile del trattamento dei dati personali presso UNICUSANO, via Don Carlo Gnocchi 3, 00166 Roma.